Unione Europea Repubblica Italiana
Regione Umbria Sviluppumbria Porfesr
Progetto Mens Lab
POR FESR 2014 – 2020 - Asse I
Azione 1.4.1 “Living Lab” nei capoluoghi di Provincia di Perugia e Terni  
“Sostegno all’individuazione di soluzioni innovative a specifici problemi di rilevanza sociale attraverso l’utilizzo di ambienti di innovazione aperta LivingLAB”
Soluzioni innovative per persone con disabilità fisica, mentale, con bisogni speciali e della terza età (in coerenza con le aree di specializzazione intelligente RIS3 Umbria: Salute, Smart Secure and Inclusive Communities).
 
Rationale del progetto Mens Lab
La demenza è una malattia cronico degenerativa, la cui storia naturale è caratterizzata dalla progressione più o meno rapida dei deficit cognitivi, dei disturbi del comportamento e del danno funzionale con perdita dell’autonomia e dell’autosufficienza con vario grado di disabilità e conseguente dipendenza dagli altri, fino all’immobilizzazione a letto.
Occorrono alcuni decenni prima che questo quadro clinico si realizzi, passando per una lunga fase asintomatica – nella quale la malattia è già presente nel cervello ma non dà alcun segno di sé – seguita poi da una fase paucisintomatica (Mild Cognitive Imparirment, MCI) nella quale ci sono alcuni disturbi memoria e/o di altre funzioni cognitive, ma il soggetto è ancora autosufficiente e quindi non si può parlare di demenza.
Considerando che l’incidenza della demenza aumenta con l’età (Ravaglia G., Forti P. et al., Neurology 2005; 64:1535-1530), il rapido aumento dei segmenti più anziani della popolazione comporterà inevitabilmente un aumento delle malattie “età-associate”, come semplice conseguenza dell’andamento demografico.
Rispetto alle cifre attuali (1 Ml di malati in Italia), il trend indica un aumento atteso del 230% da qui ai prossimi 10 anni.

Attualmente si considera che un intervento a sostegno delle autonomie nella vita quotidiana (Activity Daily Living-ADL) diretto a pazienti ancora in condizione MCI, non posa sostenersi (in termini di risorse umane e costi) con un intervento a carico del sistema socio-sanitario.
L’ambito di azione del progetto va nella direzione di proporre lo sviluppo di modalità di sostegno cognitivo attraverso l’utilizzo di teleriabilitazione che acceda direttamente ad interfacce prassiche di immediato utilizzo, eliminando barriere di accesso legate alle modalità di pointing proprie delle odierne tecnologie digitali (touch screen su tablet e dispositivi mobili in generale).
Questa innovazione ha un background scientifico, sviluppato dal centro di ricerca coinvolto (IIT) circa le modalità esplorative e di utilizzo con la lettura visuo-aptica del device.

Nell’esecuzione del progetto si prevede di sviluppare un prototipo di ricerca per la collezione di dati sperimentali (in forma anonima) al fine di determinare le migliori opzioni tecnologiche per la proposta di un’interfaccia semplificata con caratteristiche di basso costo e replicabilità secondo una logica di open innovation.
L’intero processo prevede la partecipazione “dal basso” dell’utenza, sia nella fase di test, sia nella parte decisione con un percorso partecipato e condiviso (AMA Umbria).
Si ritiene che l’ambito di sviluppo di una innovazione nell’interfaccia di esercizi cognitivi possa essere diffusa come opzione soprattutto nell’ambito sociale con il coinvolgimento attivo dei caregiver familiari, che in Italia sono più di 3 Ml.

La prospettiva è quella di mediare gli attuali carichi dei servizi socio-sanitari con l’attivo coinvolgimento delle famiglie nel mantenimento delle autonomie il più possibile, garantendo un maggior benessere e rallentando il decadimento psico-cognitivo della persona.
 
Prodotti Mens Lab
In termini realizzativi, grazie all'utilizzo della piattaforma NU!Reha si è provveduto a sviluppare un hardware di interfacciamento Visuo-Aptico attraverso un processo di Co-Progettazione. I risultati di tale processo sono disponibili con licenza CC-BY 2.0 direttamente da questa pagina.
nero

Costruzione 3D del Cubo

mano

Cubo con Cover (sopra)

cover

Cubo con Cover (davanti)